Non Esiste Alcun Livello "Sicuro" Di Consumo Di Alcol, Risultati Di Studi Globali

{h1}

Bere alcol con moderazione è più dannoso di quanto si pensasse in precedenza, secondo un nuovo studio che conclude che non esiste un livello "sicuro" di consumo di alcol.

Bere alcol con moderazione è più dannoso di quanto si pensasse in precedenza, secondo un nuovo studio che conclude che non esiste un livello "sicuro" di consumo di alcol.

Lo studio completo, che ha analizzato le informazioni di milioni di persone in quasi 200 paesi, ha rilevato che l'alcol è legato a circa 3 milioni di morti a livello globale ogni anno, con circa 1 decesso su 10 legato all'uso di alcol tra le persone di età compresa tra 15 e 49 anni.

Inoltre, qualsiasi effetto protettivo sulla salute dell'alcool è stato compensato dal rischio della bevanda, tra cui forti legami tra il consumo di alcol e il rischio di cancro e lesioni come quelle derivanti da incidenti automobilistici. [7 modi con cui l'alcol influisce sulla tua salute]

"La visione ampiamente condivisa dei benefici per la salute dell'alcool deve essere rivista", hanno scritto i ricercatori nel loro articolo, pubblicato online il 23 agosto sulla rivista The Lancet. "I nostri risultati mostrano che il livello più sicuro di alcol è nullo".

I risultati contrastano con la maggior parte delle linee guida sulla salute, secondo le quali bere in modo moderato - circa un drink al giorno per le donne e due per gli uomini - è sicuro.

Tuttavia, è difficile stimare i rischi per una persona che beve abbastanza raramente, come qualcuno che ha un drink ogni due settimane, quindi i risultati potrebbero non essere applicabili a questa popolazione. "[It] non significa, se bevi durante i compleanni e il Natale, morirai", ha detto Keith Humphreys, professore di psichiatria e scienze comportamentali all'Università di Stanford che non è stato coinvolto nello studio.

Piuttosto, i risultati si applicano più alle persone che hanno un drink al giorno, quasi tutti i giorni della settimana, ha detto Humphreys. Contrariamente a quanto hanno scoperto alcuni studi precedenti, "il tipo di persona che beve ogni settimana, ma non beve molto, in realtà non è meglio di qualcuno che non beve", secondo il nuovo studio, Humphreys ha detto a WordsSideKick.com.

Nessun livello "sicuro"

Lo studio ha analizzato le informazioni provenienti da circa 700 studi precedenti per stimare quanto sia comune l'alcol da bere in tutto il mondo e ha esaminato quasi altri 600 studi, tra cui un totale di 28 milioni di persone per indagare sui rischi per la salute legati all'alcol.

I ricercatori hanno scoperto che, a livello mondiale, circa 1 su 3 persone (32,5 per cento) bevono alcol, che equivale a 2,4 miliardi di persone in tutto il mondo, tra cui il 25 per cento delle donne e il 39 per cento degli uomini.

Nel mondo, bere alcolici è stato il settimo principale fattore di rischio per morte prematura nel 2016, pari a circa il 2% dei decessi nelle donne e il 7% dei decessi negli uomini. Per le persone tra i 15 ei 49 anni, il consumo di alcool era legato al 4% dei decessi per le donne e al 12% per gli uomini nel 2016.

Lo studio ha rilevato che bere moderatamente era, di fatto, protettivo contro la cardiopatia ischemica. Ma questo beneficio è stato superato dai rischi per la salute dell'alcool.

In particolare, per le persone che consumano un drink al giorno, il rischio di sviluppare uno dei 23 problemi di salute legati all'alcol aumenta di 0,5 punti percentuali in un anno, rispetto a chi non beve.

Ma il rischio aumenta rapidamente più le persone bevono. Per le persone che consumano due drink al giorno, il rischio di sviluppare uno dei 23 problemi di salute legati all'alcol aumenta del 7% in un anno e per chi beve cinque drink al giorno, il rischio aumenta del 37% in un anno. [Le 10 principali cause di morte]

"L'alcol pone gravi conseguenze per la futura salute della popolazione in assenza di azioni politiche oggi", ha detto in una dichiarazione Emmanuela Gakidou, docente di salute globale presso l'Institute for Health Metrics and Evaluation dell'Università di Washington e coautore dello studio.

I ricercatori hanno affermato che, in base ai loro risultati, le campagne sulla salute pubblica dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di raccomandare l'astinenza dall'alcol.

Astinenza da alcol?

Humphreys ha definito il lavoro "lo studio globale più sofisticato sull'impatto dell'alcol sulla salute umana mai condotto".

"Lo studio conferma che l'alcol è una delle principali cause di disabilità, malattia e morte nel mondo", ha detto Humphreys.

Tuttavia, in termini di raccomandare l'astinenza dall'alcol, Humphreys ha affermato che promuovere un simile messaggio sarebbe difficile, in parte a causa dell'elevato numero di persone che attualmente bevono alcolici e dell'influenza di potenti industrie nel mercato dell'alcol. "Non sto dicendo che sia una pessima idea", ha detto Humphreys, ma "sarebbe una dura battaglia in salita da stabilire".

Tuttavia, oltre a considerare l'astinenza, i ricercatori hanno chiesto altre politiche che si concentrino sulla riduzione del consumo di alcolici della popolazione, come l'aumento delle tasse sugli alcolici, il controllo della disponibilità di alcol e delle ore che possono essere vendute e la regolamentazione della pubblicità di alcolici. "Qualsiasi di queste azioni politiche contribuirebbe a ridurre il consumo a livello di popolazione, un passo fondamentale verso la riduzione della perdita di salute associata all'uso di alcol", ha detto Gakidou.

Lo studio è stato finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation.

Articolo originale su Scienza dal vivo.


Supplemento Di Video: .




IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com