Esposizione Ai Pesticidi Prima Della Nascita Collegato Al Qi Inferiore Nei Bambini

{h1}

I pesticidi noti come organofosfati possono danneggiare il cervello dei bambini e influenzare l'intelligenza del bambino. L'esposizione ai pesticidi nell'utero è associata a punteggi qi più bassi all'età di 7 anni.

L'esposizione ai pesticidi nel grembo materno può danneggiare il cervello di un bambino e ostacolare l'intelligenza del bambino, secondo tre nuovi studi pubblicati oggi (21 aprile).

Tutti gli studi hanno trovato un legame tra l'esposizione ai pesticidi prenatali e i punteggi più bassi del QI all'età di 7. Uno studio ha rilevato che i bambini con i più alti livelli di esposizione nell'utero segnavano 7 punti in meno rispetto a quelli che avevano i livelli più bassi di esposizione.

Quel calo del QI equivale a un bambino di 7 anni che si comporta come se avessero 6 anni e mezzo, ha detto Brenda Eskenazi, professore di epidemiologia e salute materna e infantile all'Università della California, a Berkeley, che ha guidato uno dei studi.

Mangiare cibi che sono stati trattati con pesticidi è un modo in cui un feto può essere esposto a queste sostanze chimiche.

I risultati non sembrano essere limitati a una regione del paese o ad ambienti rurali: due studi sono stati condotti nelle aree urbane di New York e uno in una città agricola nella California settentrionale.

È importante notare che gli studi mostrano solo un'associazione, e non un collegamento diretto causa-effetto, tra esposizione e intelligenza dei pesticidi. Ma se queste sostanze chimiche hanno davvero un effetto sul QI, potrebbero influenzare la capacità di apprendimento di un bambino e potrebbero comportare un numero maggiore di bambini che richiedono servizi speciali a scuola, dicono i ricercatori.

L'uso di pesticidi negli Stati Uniti è diminuito da quando le donne nello studio erano rimaste incinta più di 10 anni fa. Ciò significa che i bambini delle donne incinte oggi potrebbero essere a basso rischio di esposizione ai pesticidi rispetto a quelli nello studio.

Le donne incinte possono ridurre l'esposizione ai pesticidi del loro feto lavando accuratamente frutta e verdura, usando una spazzola morbida, se possibile. Anche mangiare cibi biologici, che vengono coltivati ​​senza pesticidi sintetici, può limitare l'esposizione.

Gli studi sono stati pubblicati nel numero del 21 aprile della rivista Environmental Health Perspectives.

Pesticidi e gravidanza

I pesticidi noti come organofosfati sono ampiamente usati nelle colture alimentari e alcuni sono approvati per l'uso nei giardini di casa. Queste sostanze chimiche sono note per essere tossiche per le cellule nervose - possono influenzare il modo in cui le cellule cerebrali comunicano - e l'uso al chiuso di alcuni organofosfati è stato eliminato gradualmente a causa dei rischi per la salute che rappresentano per i bambini. I cervelli in via di sviluppo dei bambini sono più suscettibili agli effetti tossici dei pesticidi, dicono i ricercatori.

Eskenazi ed i suoi colleghi hanno raccolto campioni di urina da donne che erano gravide nel 1999 e nel 2000. I campioni sono stati testati per un prodotto di decomposizione di organofosfati. I campioni sono stati anche raccolti e testati dai bambini quando avevano 6 mesi fino all'età di 5 anni.

All'età di 7.329 bambini hanno fatto un test del QI progettato per valutare la comprensione verbale, le capacità di ragionamento, la memoria di lavoro e la velocità con cui hanno elaborato le informazioni.

I ricercatori hanno scoperto che ogni dieci aumenti della concentrazione di organofosfati rilevati durante la gravidanza materna corrispondevano a un calo di 5,5 punti nei punteggi complessivi del QI.

I risultati si sono mantenuti anche dopo che i ricercatori hanno preso in considerazione altri fattori che potrebbero influenzare il punteggio QI del bambino, compresa l'istruzione della madre, il reddito familiare e l'esposizione ad altri contaminanti ambientali, tra cui DDT, piombo e ritardanti di fiamma.

Non c'era alcun collegamento tra l'esposizione ai pesticidi dopo la nascita e il punteggio QI del bambino. Ciò potrebbe significare che l'esposizione di un bambino alle sostanze chimiche mentre si trova nell'utero ha un maggiore impatto sullo sviluppo del cervello rispetto all'esposizione durante l'infanzia.

Uno degli studi di New York, condotto da ricercatori del Mount Sinai Medical Center, ha rilevato che gli organofosfati hanno avuto un effetto particolarmente forte sulle capacità di ragionamento dei bambini. L'altro studio di New York, condotto da ricercatori della Columbia University, ha trovato un collegamento tra i livelli di pesticidi nel sangue ombelicale e una diminuzione del QI e dei punteggi di memoria del bambino.

Altre fonti di pesticidi

I livelli di pesticidi nelle urine delle donne incinte nello studio di Eskenazi erano leggermente più alti di quelli osservati nella popolazione media degli Stati Uniti, ma sono livelli realistici, ha detto. Circa il 25% delle donne in gravidanza in uno studio nazionale presentava livelli di pesticidi più alti di quelli osservati nello studio.

Oltre all'esposizione dai cibi, le persone possono essere esposte ai pesticidi intorno alle loro case, scuole e altri edifici. Agricoltori, giardinieri e fioristi sono tra quelli che potrebbero avere una maggiore esposizione ai pesticidi rispetto alla popolazione generale.

I ricercatori raccomandano ai consumatori di ridurre l'uso di pesticidi a casa, osservando che la maggior parte dei parassiti domestici e da giardino possono essere controllati senza l'uso di tali sostanze chimiche.

Trasmetterla: I bambini esposti ai pesticidi nell'utero possono avere punteggi QI inferiori.

Segui MyHealthNewsDaily Scrittore dello staff Rachael Rettner su Twitter @RachaelRettner.

Questa storia è stata fornita da MyHealthNewsDaily, un sito gemello di WordsSideKick.com.


Supplemento Di Video: What you didn't know about iodine, but could save your life.




IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com