Le Vitamine Riducono Il Rischio Di Ictus?

{h1}

Gli studi più rigorosi fino ad oggi mostrano l'uso di vitamina c, vitamina e o beta-carotene non prevengono l'ictus.

Sebbene molte persone assumano integratori vitaminici, la prova dei loro benefici per la salute è scarsa. Ora gli esperti dicono che ci sono abbastanza prove per concludere la maggior parte non ridurre il rischio di ictus, ma ce ne sono due che possono.

Il Dott. Graeme Hankey, capo della Stroke Unit del Royal Perth Hospital in Australia, ha esaminato studi condotti tra il 1970 e il 2012 sull'effetto degli integratori vitaminici sul rischio di ictus, dando il massimo peso a quelli che erano studi ampi ea lungo termine in cui i partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a prendere un particolare integratore vitaminico, oppure no.

Gli studi più rigorosi non hanno trovato alcun collegamento tra l'assunzione di supplementi di vitamina C, vitamina E o beta-carotene e un ridotto rischio di ictus.

Infatti, uno studio che ha coinvolto più di 82.400 persone che hanno assunto il beta-carotene (che il corpo può convertire in vitamina A) è stato associato ad un aumentato rischio di morte per malattie cardiovascolari, tra cui malattie cardiache e ictus. Sebbene il rischio aumentato fosse piccolo, questi risultati suggeriscono l'uso di beta-carotene e supplementi di vitamina A dovrebbero essere scoraggiati, ha detto Hankey.

Altri studi hanno scoperto che per le persone che ricevono abbastanza vitamina B12 e acido folico dalla dieta, l'assunzione di integratori aggiuntivi non riduce il rischio di ictus, ha detto Hankey.

Ma la giuria era ancora fuori se la vitamina B3 (niacina) o la vitamina D potevano ridurre il rischio di ictus. I risultati di alcuni grandi studi a lungo termine sono attesi e possono aiutare a rispondere a questa domanda, ha detto Hankey.

Hankey ha detto che le persone non dovrebbero assumere integratori vitaminici a meno che non siano carenti in una particolare vitamina, cosa rara nei paesi sviluppati, ha detto.

I modi migliori per prevenire l'ictus sono mangiare una dieta sana, fare esercizio fisico, non fumare, e "avere controlli regolari della pressione sanguigna, del colesterolo nel sangue e degli zuccheri nel sangue e mantenerli ben controllati", ha detto Hankey.

La recensione di Hankey è stata pubblicata online il 7 agosto nella rivista Stroke.

Molti degli studi esaminati da Hankey non assegnavano in modo casuale le persone a prendere una particolare vitamina, ma, al contrario, osservavano una certa popolazione nel tempo. Senza la randomizzazione, i fattori legati allo stile di vita o all'educazione di una persona potrebbero influenzare i risultati.

"Abbiamo bisogno di studi controllati, ampi, affidabili, randomizzati per valutare con un minimo pregiudizio... l'effetto di interventi come le vitamine sull'ictus e altri risultati", ha detto Hankey.

I nutrizionisti dicono che è meglio ottenere vitamine dal cibo. Mentre va bene assumere integratori vitaminici, queste pillole dovrebbero essere considerate esattamente come suggerisce il loro nome - un supplemento ad una dieta sana, piuttosto che la base per una, ha detto Roberta Anding, dietista e portavoce della American Dietetic Association, in un'intervista con MyHealthNewsDaily l'anno scorso.

Trasmetterla: Gli studi più rigorosi fino ad oggi mostrano l'uso di vitamina C, vitamina E o beta-carotene non prevengono l'ictus.

Segui Rachael Rettner su Twitter @RachaelRettner, o MyHealthNewsDaily @MyHealth_MHND. Siamo anche su Facebook & Google+.


Supplemento Di Video: 15 Alimenti Che Riducono dell'80% Il Rischio Di Attacco Cardiaco.




IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com