I Virus Mortali Di Ebola E Lassa Possono Essere Più Comuni Del Pensiero

{h1}

Ebola e lassa sono febbri emorragiche che possono far sanguinare le loro vittime. Ma le infezioni possono essere più comuni e possono assumere forme meno orribili di quanto si pensasse in precedenza, dicono i ricercatori.

Ebola e Lassa sono febbri emorragici, resi memorabili dagli orribili sintomi che possono accompagnarli.

Identificati per la prima volta circa quattro decenni fa, questi virus killer possono far sanguinare le loro vittime sia internamente che dalle membrane mucose degli occhi, del naso e altrove. Una grave infezione può anche causare problemi neurologici, tra cui tremori e gonfiore del cervello.

Ma prove crescenti indicano che queste terrificanti malattie, che si verificano in Africa, potrebbero non essere i terrificanti nuovi arrivati ​​- chiamate malattie infettive emergenti - sono state etichettate, sostiene un gruppo di ricercatori.

Prove genetiche e segni di una diffusa esposizione a queste malattie in alcune parti dell'Africa indicano che sono, infatti, malattie ben consolidate scoperte dalla medicina occidentale circa 40 anni fa, dicono.

Sintomi difficili

I terribili sintomi associati a queste febbri emorragiche possono aver oscurato le loro manifestazioni più banali, ha detto il ricercatore Pardis Sabeti, professore associato presso l'Università di Harvard.

"Si nota qualcosa quando fa qualcosa di orribile, e si dà per scontato che ogni volta che succede, accade la cosa orribile", ha detto Sabeti. "Vedi ciò che è visibile e non vedi ciò che non lo è."

Contrariamente alla percezione popolare, le febbri emorragiche, tra cui Ebola e Lassa, possono causare sintomi generali e fluttuari - febbre, mal di gola, tosse - in particolare durante l'esordio precoce. Questo può renderli facilmente confusi con altre malattie comuni in Africa, come la febbre tifoide e la malaria, ha detto Stephen Gire, uno scienziato ricercatore nel laboratorio di Sabeti.

Inoltre, molti pazienti non vanno mai all'ospedale; le morti associate alla febbre sono comuni in molte parti del mondo in via di sviluppo, scrivono Sabeti, Gire e colleghi.

Sabeti e Gire sono tra i ricercatori che hanno studiato Lassa e aiutato le comunità colpite come parte di una collaborazione internazionale con il Kenema Government Hospital in Sierra Leone e l'Irrua Specialist Teaching Hospital in Nigeria.

Nel loro lavoro, i ricercatori vedono un ampio spettro di sintomi. Mentre alcuni pazienti di Lassa sviluppavano i sintomi classici, compreso il sanguinamento, altri andavano in coma o avevano convulsioni; gli altri non sono mai diventati seriamente ammalati. Quelli che morirono furono per lo più vittime di insufficienza renale ed epatica.

Spesso i pazienti non sanguinavano, ma potevano ancora venire seriamente malati e morire, ha detto Gire a WordsSideKick.com, aggiungendo che lo stesso vale per Ebola.

Durante un'epidemia di Ebola in Uganda questa estate, i funzionari sono stati lenti nell'identificare la malattia perché le vittime non mostravano sintomi tipici, come la tosse con il sangue, secondo l'Associated Press.

E, come con Lassa, i rapporti indicano che in alcuni casi, le infezioni da Ebola possono non provocare alcun sintomo.

Gli esami del sangue nelle popolazioni colpite dalle malattie indicavano che percentuali sostanziali di persone erano state esposte ai virus e avevano una risposta immunitaria. Per il virus Lassa, fino al 55% delle persone nelle zone colpite della Guinea sono risultati positivi all'esposizione, mentre per l'Ebola i tassi di esposizione sono saliti del 22%. [10 malattie mortali che si sono incrociate tra le specie]

Una storia insieme

Le prove genetiche suggeriscono anche che i virus hanno una storia con gli umani che risale a molto più lontano dei quattro decenni.

Sabeti, un genetista computazionale, ha scoperto che tra 3000 e 10.000 anni fa, una variante di un particolare gene, noto come LARGE, sembra aver travolto le popolazioni dell'Africa occidentale. Gli effetti della variante non sono ancora chiari, ma Sabeti e colleghi ipotizzano che offra resistenza al virus Lassa.

Sia Ebola che Lassa sembrano avere storie mortali che scorrono in profondità. Probabilmente il virus Lassa si è separato da una famiglia che include altri virus che causano la febbre emorragica circa 500 anni fa, mentre si stima che il virus Ebola si sia differenziato dal virus Marburg, che causa anche la febbre emorragica, circa 10.000 anni fa.

I casi di persone infette, ma non fisicamente ammalate, dai virus suggeriscono che le persone che vivono nelle aree colpite potrebbero aver sviluppato resistenza genetica ad un certo punto, ha detto Gire a WordsSideKick.com.

Se l'Ebola e il Lassa sono stati diagnosticati di recente (piuttosto che emergenti), malattie diffuse, i ricercatori possono studiarli e monitorarli e sviluppare trattamenti senza attendere un'epidemia, ha detto.

La ricerca appare nel numero di venerdì 9 novembre della rivista Science.

Seguire WordsSideKick.com su Twitter @wordssidekick. Siamo anche su Facebook & Google+.


Supplemento Di Video: .




IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com