Celeb Trend Di 'Iv Vitamine' Non È Una Buona Idea

{h1}

Ricevere vitamine attraverso una flebo endovenosa può essere l'ultima mania della salute di hollywood, ma ci sono poche prove che la pratica abbia benefici per la salute, dicono gli esperti.

Ricevere vitamine attraverso una flebo endovenosa può essere l'ultima mania della salute di Hollywood, ma ci sono poche prove che la pratica abbia benefici per la salute, dicono gli esperti.

Inoltre, il metodo IV invasivo comporta più rischi rispetto all'assunzione di vitamine per via orale.

Il mese scorso, la cantante Rihanna ha twittato una foto del suo braccio collegato a una flebo IV, che a quanto pare ha consegnato una soluzione di vitamine direttamente nella sua vena, secondo le notizie della ABC. Altre celebrità, tra cui Madonna, hanno anche riferito di aver ricevuto vitamine in questo modo.

Le soluzioni IV possono contenere una singola vitamina, come la vitamina C, o un cocktail di sostanze nutritive, tra cui vitamine del magnesio, B e C, dicono gli esperti. Alcune persone dicono di sentirsi più "vivi" dopo aver ricevuto l'infusione, ha riferito la ABC.

Mentre tali gocciolamenti possono essere utili per le persone con determinate condizioni, come quelli che hanno difficoltà ad assorbire i nutrienti attraverso il loro tratto gastrointestinale, non dovrebbero essere usati abitualmente da persone che sono alla ricerca di una soluzione rapida per la loro salute, ha detto il dott. David Katz, direttore del Prevention Research Center della Yale University School of Medicine.

"Siamo" progettati "per ottenere nutrienti attraverso il nostro tratto gastrointestinale e, in assenza di una ragione chiara e convincente per fare diversamente, è così che dovremmo prenderli", ha detto Katz.

Gli esperti concordano sul modo migliore per ottenere vitamine attraverso una dieta sana.

Benefici limitati

Quando le vitamine vengono somministrate per via endovenosa, raggiungono il sangue più velocemente di quando sono assunte per via orale. Molte persone che ricevono le infusioni riferiscono di sentirsi in salute subito dopo, ha detto il dottor Robert Graham, un internista al Lenox Hill Hospital di New York. Graham ha detto che ha somministrato vitamine per via endovenosa ai suoi pazienti quando ha lavorato in un'altra istituzione, ma non esegue più la procedura.

Il beneficio che la gente riferisce potrebbe essere dovuto all'effetto placebo, il fenomeno in cui una persona si sente meglio dopo un trattamento perché crede che funzioni, ha detto Graham.

Alcune ricerche suggeriscono che le infusioni di vitamine possono avere benefici a determinate condizioni. Ad esempio, in uno studio del 2009, Katz ha scoperto che la terapia con vitamine per via endovenosa riduce il dolore nei pazienti con fibromialgia. Tuttavia, il trattamento non era più efficace di un placebo.

La ricerca sulle flebo è preliminare e non è chiaro se gli effetti riportati siano di lunga durata, dicono gli esperti.

"Non ci sono prove scientifiche che questo abbia effetti significativi", ha detto il dott. Kevin Fiscella, professore di medicina di famiglia presso l'Università di Rochester Medical Center di New York.

Rischi chiari

Qualsiasi trattamento endovenoso comporta il rischio di lividi, infezioni e infiammazione della vena, ha affermato Katz. E anche se è molto improbabile, c'è anche il rischio che venga infusa la dose sbagliata di un nutriente, che potrebbe portare ad una morte cardiaca improvvisa, ha detto Katz.

Inoltre, se il trattamento viene eseguito al di fuori di un ospedale, in un ambiente in cui il contenuto dell'infusione non è adeguatamente controllato, gli utenti non possono essere sicuri di cosa ci sia nelle loro sacche per flebo, ha detto Fiscella.

"Sappiamo che per molti supplementi di erbe e vitamine, il controllo e la purezza variano enormemente", ha detto Fiscella, e tale variazione si riscontra anche nelle spedizioni di sacchetti di vitamina IV. "È davvero 'il compratore attento,'", ha detto.

Studi recenti hanno anche suggerito che la pratica di assumere integratori vitaminici per via orale, in generale, pone rischi, ha detto KatherineTallmadge, un dietista registrato e autore di "Diet Simple" (LifeLine Press, 2011).

Ad esempio, uno studio pubblicato ad ottobre ha dimostrato che le donne di età superiore ai 60 anni che assumevano integratori vitaminici avevano un rischio maggiore di morire per un periodo di 20 anni rispetto a quelli che non assumevano vitamine.

Le persone non dovrebbero assumere infusioni endovenose di vitamine perché i rischi sembrano superare i benefici, a meno che le vitamine contenute nel sacchetto non soddisfino i bisogni nutrizionali specifici di un paziente, ha detto Tallmadge.

Trasmetterla: Il modo migliore per ottenere le vitamine è attraverso una dieta sana ed equilibrata, e non attraverso l'assunzione orale o I.V. integratori.

Questa storia è stata fornita da MyHealthNewsDaily, un sito gemello di WordsSideKick.com. Segui MyHealthNewsDaily Scrittore dello staff Rachael Rettner su Twitter @RachaelRettner. Trovaci su Facebook.


Supplemento Di Video: Bizarre Harassment Update (August 4, 2017).




IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com