I Cambiamenti Del Cervello Causano La Tossicodipendenza, Dicono I Ricercatori

{h1}

Le anomalie cerebrali riscontrate nel cervello dei tossicodipendenti sono una causa della loro dipendenza, non l'effetto del consumo di droghe, suggerisce un nuovo studio sui fratelli.

I tossicodipendenti ei loro fratelli non adottivi condividono le stesse anomalie cerebrali legate a uno scarso autocontrollo e alla tossicodipendenza, suggerisce un nuovo studio.

I ricercatori hanno esaminato coppie di fratelli e persone sane e non correlate, e hanno confrontato le loro strutture cerebrali e la loro capacità di controllare i loro impulsi - che è noto per essere compromessa tra i tossicodipendenti.

Hanno scoperto che i tossicodipendenti ei loro fratelli condividevano anomalie simili nel cervello, mentre i partecipanti sani non avevano questi tratti anormali. Hanno anche osservato che i fratelli si comportavano male quando si trattava di testare il loro autocontrollo.

I ricercatori hanno saputo che il cervello delle persone dedite alla droga differisce da quello degli altri, ma non è chiaro se questa sia una causa o un effetto della dipendenza. Il nuovo studio, poiché mostra che i fratelli che non sono tossicodipendenti condividono anormalità cerebrali con i tossicodipendenti, suggerisce che le differenze cerebrali sono una causa di dipendenza, piuttosto che un effetto del consumo di droga, hanno detto i ricercatori.

"Esiste una base biologica per cui le persone soffrono di dipendenza", ha detto l'autrice principale Karen Ersche, una neuroscienziata che studia comportamenti inducenti all'università di Cambridge in Inghilterra.

"Questo studio suggerisce che alcuni cervelli predispongono le persone a diventare dipendenti, nel caso decidano di usare droghe", ha detto Ersche. "Abbiamo bisogno di scoprire come questi fratelli non abbattuti sono stati in grado di resistere all'utilizzo di droghe".

Lo studio è stato pubblicato oggi (2 febbraio) nella rivista Science.

Tossicodipendenza, una malattia del cervello

Ogni anno, l'abuso di droghe illegali e alcol contribuisce alla morte di oltre 100.000 persone negli Stati Uniti, secondo l'Istituto nazionale per l'abuso di droghe.

"La tossicodipendenza è la malattia del cervello", ha detto Ersche. "Non è una scelta di vita, rientra nella stessa categoria degli altri disturbi psichiatrici che sono gravi e hanno una base nel cervello".

Precedenti studi hanno dimostrato che i geni svolgono un ruolo nella predisposizione delle persone all'abuso di droghe.

"Sappiamo attraverso studi gemelli, se un gemello soffre di dipendenza, il gemello identico ha una probabilità 50:50 di avere anche una dipendenza", ha detto il dottor Andrew Saxon, uno psichiatra dipendenza presso l'Università di Washington, che non è stato coinvolto con il nuovo studio.

Perché un fratello può diventare un drogato mentre l'altro non è ancora chiaro. Ma Saxon ha detto che le esperienze di vita delle persone e l'ambiente influenzano le loro scelte, così come le loro strutture e geni cerebrali.

"Le esperienze che hai nella vita potrebbero cambiare la struttura del cervello, influenzandole a livello microscopico", ha detto.

Stesse anomalie cerebrali, diverse esperienze di vita

Ersche e colleghi hanno studiato 50 coppie di fratelli - uno con una storia di tossicodipendenza, e uno che non l'ha fatto - e li ha confrontati con 50 persone sane.

I ricercatori hanno testato la capacità di tutti i partecipanti di controllare i loro impulsi usando un test "tempo di reazione del segnale di arresto", che misura quanto velocemente una persona può passare dal seguire una serie di istruzioni a un'altra.

Hanno scoperto che i fratelli hanno eseguito male il test, rispetto alle altre persone.

Inoltre, le immagini del cervello hanno rivelato anomalie condivise dai fratelli che non sono state trovate nelle persone sane. Queste anomalie includevano una diminuzione della densità della sostanza bianca nella parte anteriore del cervello, che suggerisce una diminuzione dell'autocontrollo e un aumento della materia grigia nelle regioni centrali del cervello, il che suggerisce una maggiore capacità di formare abitudini, secondo lo studio.

Saxon ha detto che lo studio fornisce una forte evidenza del fatto che il cervello dei tossicodipendenti era diverso prima di iniziare a prendere farmaci. Ma ha anche aggiunto che sono necessarie ulteriori ricerche per capire in che modo i loro fratelli sono stati in grado di resistere all'utilizzo di droghe.

"Le persone che sono dipendenti da droghe non sono persone cattive o volitive", ha detto. "Hanno una malattia nel cervello che sono nati o formati durante la prima infanzia che li rende suscettibili all'uso di sostanze in eccesso".

Trasmetterla: I tossicodipendenti e i loro fratelli condividono una vulnerabilità alla tossicodipendenza.

Questa storia è stata fornita da MyHealthNewsDaily, un sito gemello di WordsSideKick.com. Segui MyHealthNewsDaily su Twitter @MyHealth_MHND. Trovaci su Facebook.


Supplemento Di Video: Noi e i Popoli Del Cosmo: Pier Giorgio Caria.




Ricerca


Video: Come Sequenziare Un Genoma
Video: Come Sequenziare Un Genoma

Perché Le Vecchie Abitudini Sono Dure
Perché Le Vecchie Abitudini Sono Dure

Scienza Notizie


Il Calamaro Gigante Di Dimensioni Bus Di Scuola Può Essere In Agguato Nel Profondo Del Mare
Il Calamaro Gigante Di Dimensioni Bus Di Scuola Può Essere In Agguato Nel Profondo Del Mare

Emergenza Della Diga Della California: 5 Dighe Che Hanno Fallito
Emergenza Della Diga Della California: 5 Dighe Che Hanno Fallito

Altari Maya Antichi, Opere D'Arte Scolpite Scoperte In Guatemala
Altari Maya Antichi, Opere D'Arte Scolpite Scoperte In Guatemala

New Spin Revealed On Mysterious Antimatter
New Spin Revealed On Mysterious Antimatter

Il Dna Trovato Nell'Acqua Potabile Potrebbe Aiutare I Germi
Il Dna Trovato Nell'Acqua Potabile Potrebbe Aiutare I Germi


IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com