Il Salasso Può Fornire Benefici Alla Salute Per Gli Obesi

{h1}

In un nuovo studio, le persone obese con sindrome metabolica che hanno avuto il prelievo di sangue hanno sperimentato una riduzione della pressione sanguigna.

Alcune persone obese possono migliorare la propria salute donando sangue, suggerisce uno studio preliminare dalla Germania.

Nello studio, i ricercatori hanno affermato che le persone obese con sindrome metabolica che avevano un prelievo di sangue hanno sperimentato una riduzione della pressione sanguigna, insieme ad altri cambiamenti legati a un ridotto rischio di malattie cardiache.

La sindrome metabolica è una raccolta di sintomi associati a malattie cardiache, tra cui glicemia alta, ipertensione e bassi livelli di colesterolo "buono". La sindrome è stata collegata ad un aumentato rischio di ictus, malattia coronarica e diabete di tipo 2. Il trattamento principale è la perdita di peso.

I risultati suggeriscono che i medici potrebbero considerare la donazione di sangue come un possibile trattamento per le persone con sindrome metabolica che hanno livelli di ferro superiori al normale (una situazione comune), ha detto il ricercatore Andreas Michalsen, del Charité-University Medical Center di Berlino.

Tuttavia sono necessari studi più ampi per confermare i risultati e valutare i rischi a lungo termine di un tale trattamento, ha detto Michalsen.

Il Dr. Pieter Cohen, un assistente professore di medicina presso la Harvard Medical School e un internista generale presso la Cambridge Health Alliance, ha detto che la donazione di sangue non dovrebbe essere raccomandata come trattamento per la sindrome metabolica a meno che non siano stati fatti ulteriori studi.

"Volete sapere [che] li farebbe vivere più a lungo", o ridurre il rischio reale di infarto e ictus, non solo i marcatori legati a tali condizioni, ha detto Cohen.

Caduta di pressione sanguigna

Studi precedenti hanno dimostrato che alti livelli di ferro sono associati alla sindrome metabolica e al diabete di tipo 2, hanno affermato i ricercatori. E un piccolo studio ha rilevato che il salasso ha ridotto la pressione sanguigna in pazienti con ipertensione resistente al trattamento. Tuttavia, gli effetti del prelievo di sangue sulle persone con sindrome metabolica non sono stati esaminati rigorosamente.

Michalsen e colleghi hanno assegnato a caso 64 persone obese con sindrome metabolica per prelevare il sangue o non ricevere alcun trattamento specifico. All'inizio dello studio, quelli nel gruppo di salasso avevano 10 once (300 millilitri) di sangue rimosso, e quattro settimane più tardi, aveva un altro 8,5-17 once (250 a 500 ml) rimosso.

Dopo sei settimane, i pazienti nel gruppo di salasso hanno visto la loro pressione sanguigna sistolica scendere di una media di 18 mmHg, da 148,5 mmHg a 130,5 mmHg. La pressione sistolica (il numero di pressione sanguigna "superiore") è considerata elevata se è superiore a 140 mm Hg e moderatamente elevata se è compresa tra 120 e 140 mm Hg.

Nel gruppo non trattato, la pressione sanguigna è stata ridotta, in media, da 144,7 mmHg a 143,8 mmHg.

Studi precedenti hanno scoperto che una riduzione della pressione arteriosa sistolica di 10 mmHg può portare a una riduzione del 22% del rischio di infarto, insufficienza cardiaca e malattia coronarica e una riduzione del 41% del rischio di ictus, hanno detto i ricercatori.

Il nuovo studio ha anche rilevato che il salasso ha provocato una significativa diminuzione della frequenza cardiaca e dei livelli di glucosio nel sangue, hanno detto i ricercatori.

Donazione di sangue come terapia?

Ridurre il volume di sangue attraverso il salasso dovrebbe comportare una diminuzione della pressione sanguigna, ha detto Cohen, ma non è chiaro se questo approccio possa stabilizzare la pressione sanguigna in questi pazienti, e gli effetti a lungo termine devono essere studiati.

I ricercatori dello studio non hanno riferito se i partecipanti allo studio stavano assumendo farmaci che riducono la pressione sanguigna, ha detto Cohen. Se la pressione sanguigna dei pazienti non veniva trattata correttamente, allora il salasso potrebbe avere avuto un effetto maggiore su questo gruppo rispetto a quello che avrebbe avuto su altri, ha detto Cohen.

I ricercatori inoltre non hanno tenuto conto di eventuali cambiamenti nello stile di vita e nelle abitudini alimentari che si sono verificati durante lo studio, che potrebbero aver influenzato la pressione sanguigna.

"Ci sono anche buone cose nel nostro sangue, che dobbiamo combattere le infezioni", ha detto Cohen. "Non possiamo supporre che se tiri fuori qualcosa di brutto in una pinta di sangue, che non stai prendendo anche delle cose buone."

Poiché la sindrome metabolica non è contagiosa, il sangue donato da quelli con la condizione non rappresenterebbe rischi per la salute di chi lo riceve, ha detto Michalsen.

Il prelievo di sangue è già utilizzato per alcune condizioni, come l'emocromatosi, una condizione che si verifica quando nel corpo si accumula troppo ferro.

Trasmetterla: L'astinenza del sangue può ridurre la pressione arteriosa nelle persone obese con sindrome metabolica, ma non è chiaro se questo trattamento proposto riduca il rischio di condizioni come infarto e ictus.

Segui MyHealthNewsDaily Scrittore dello staff Rachael Rettner su Twitter @RachaelRettner. Trovaci su Facebook.


Supplemento Di Video: .




IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com