Un Sonno Migliore Può Aiutare A Migliorare La Schizofrenia

{h1}

I problemi del sonno e la schizofrenia possono essere strettamente intrecciati.

I problemi del sonno e la schizofrenia possono avere radici comuni, alimentando la speranza che il devastante disturbo mentale possa essere migliorato aiutando i pazienti a superare l'insonnia.

In un nuovo studio di monitoraggio del sonno e dei ritmi circadiani delle persone con schizofrenia, i ricercatori hanno riscontrato molti più problemi di sonno nei pazienti schizofrenici rispetto ai controlli mentali sani. In combinazione con altre ricerche che collegano un gene correlato alla schizofrenia con i cicli sonno-veglia nei topi, i risultati suggeriscono che il sonno e la schizofrenia sono più strettamente intrecciati che mai realizzati, ha dichiarato il ricercatore Russell Foster a WordsSideKick.com.

"Abbiamo pensato che l'interruzione del sonno fosse uno dei fattori genetici, di sviluppo e ambientali che contribuivano allo sviluppo di queste condizioni spaventose", ha detto Foster, che è un neuroscienziato circadiano e visivo all'Università di Oxford.

Sonno e schizofrenia

I medici hanno da tempo riconosciuto che la schizofrenia e il sonno disturbato vanno di pari passo - circa l'80% dei pazienti con schizofrenia ha problemi di sonno, ha detto Foster. Ma questi problemi sono stati generalmente liquidati come effetto collaterale del farmaco o come risultato dell'isolamento sociale e della disoccupazione nelle persone affette da questo disturbo. [10 Disturbi della salute stigmatizzati]

"Questo non ha molto senso per me", ha detto Foster.

Molti disturbi mentali hanno una parte dei problemi del sonno, tra cui depressione e disturbo bipolare, Foster ei suoi colleghi hanno capito. E, curiosamente, i geni legati al ritmo circadiano - il sistema neuronale e biologico che sintonizza i nostri cicli sonno-veglia con l'oscurità e la luce - possono giocare un ruolo in alcuni di questi disturbi. Un gene chiamato SNAP25, ad esempio, è noto per essere importante nel sistema circadiano. Anomalie SNAP25 sono state anche collegate alla schizofrenia.

Studiare il sonno

Per dare uno sguardo sistematico ai ritmi circadiani delle persone con schizofrenia, Foster ei suoi colleghi hanno reclutato 20 persone affette dalla malattia e le hanno istruite per indossare orologi da polso che rilevassero il movimento per sei settimane. La quantità di movimento rilevata può essere analizzata per determinare se la persona è addormentata o sveglia, dati i modelli di movimento molto diversi tra i due stati.

I pazienti compilavano anche questionari e tenevano diari quotidiani del loro sonno e attività. Tutti i pazienti stavano assumendo farmaci per controllare i loro sintomi e tutti erano rimasti stabili su quel farmaco per almeno tre mesi. Infine, i pazienti hanno sottoposto a 48 ore di lavoro i campioni di urina da testare per la melatonina, un ormone che regola il sonno (la melatonina rende sonnolenta una persona).

Per fare un confronto, i ricercatori hanno chiesto ad altri 21 adulti mentalmente sani ma disoccupati di indossare gli stessi orologi e mantenere gli stessi record delle persone con schizofrenia. I disoccupati sono stati scelti perché i pazienti con schizofrenia erano tutti disoccupati e l'impiego può modificare i modelli di sonno costringendo le persone a svegliarsi con una sveglia.

L'insonnia della schizofrenia

Un confronto tra i due gruppi ha rivelato che mentre le persone disoccupate mantengono ore di sonno abbastanza regolari, ogni persona con schizofrenia nel campione ha avuto un problema di sonno.

"Ciò che è diventato molto chiaro è che sono pesantemente e completamente distrutti", ha detto Foster.

Questa interruzione non ha seguito uno schema comune. Alcune persone con schizofrenia andarono a letto tardi e si alzarono tardi, con i loro modelli di rilascio della melatonina ritardati di parecchie ore rispetto alle controparti sane. Altri si alzavano più tardi e più tardi ogni giorno, i loro ritmi circadiani "alla deriva" nel tempo. Il più gravemente colpito non mostrava affatto un normale ritmo sonno-veglia di 24 ore. Alternavano il sonno e l'attività durante il giorno e la notte. [Stai dormendo abbastanza? (Infografica)]

I risultati non erano il risultato della disoccupazione, perché il gruppo disoccupato-ma-sano non li ha mostrati. Né potrebbero essere collegati a nessun tipo di farmaco o livello di dosaggio specifico, ha detto Foster.

Questi risultati, pubblicati nel numero di aprile del British Journal of Psychiatry, si collegano a un altro studio recente del team di Foster, pubblicato a gennaio sulla rivista Current Biology. In quello studio, i ricercatori hanno esaminato i comportamenti sonno-veglia dei topi con una mutazione del gene SNAP25 che mimava la schizofrenia.

"Abbastanza sorprendentemente quei topi mostrano uno schema [del sonno] che è proprio come i pazienti con schizofrenia", ha detto Foster.

Nei topi, il problema sorge nella comunicazione interrotta tra le cellule del cervello che impostano l'orologio "del corpo" e i neuroni che poi proseguono per abbinare la fisiologia del corpo a quell'orologio. Se lo stesso è vero per gli umani con schizofrenia, ha detto Foster, è possibile che, attenuando i disturbi del sonno, si possano anche ridurre i sintomi della schizofrenia. Questo potrebbe essere fatto con la terapia della luce, il trattamento con la melatonina o anche con la terapia cognitivo-comportamentale, una sorta di terapia del linguaggio che aiuta i pazienti a cambiare comportamenti come quando e come si addormentano.

"Vogliamo guardare le persone con condizioni in piena regola, bipolare, psicosi, schizofrenia, per cercare di sviluppare terapie che stabilizzino il sonno-veglia", ha detto Foster. "E allo stesso tempo guarda esattamente l'impatto che stiamo avendo sulla loro fisiologia."

Puoi seguire WordsSideKick.com la scrittrice senior Stephanie Pappas su Twitter @sipappas. Segui WordsSideKick.com per le ultime novità scientifiche e le scoperte su Twitter @wordssidekick e via Facebook.


Supplemento Di Video: 5 sintomi spaventosi della schizofrenia: come riconoscere precocemente questa terribile patologia?.




IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com