Cattive Abitudini: Perché Non Possiamo Fermarci

{h1}

Gli scienziati stanno scoprendo perché gli umani scelgono il comportamento autodistruttivo anche quando sanno che potrebbe ucciderli. Sei incline alla tossicodipendenza?

Potrebbe sembrare una meraviglia totale che un fumatore non smetterà di fumare dopo aver sentito che sbuffare è una delle principali cause di morte, o che una persona obesa non può perdere qualche chilo dopo aver appreso che i disturbi letali affiorano per il sovrappeso.

Ma gli scienziati hanno escogitato una miriade di motivi per cui gli umani si attengono a cattive abitudini e si stanno concentrando su cosa fare al riguardo.

Uccidersi

Uno studio condotto da scienziati presso i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha rilevato che comportamenti evitabili come l'uso di sigarette, un'alimentazione scorretta e la mancanza di esercizio fisico sono la causa alla base della metà dei decessi negli Stati Uniti nell'anno 2000. Le morti causano di:

  • Tabacco: 435,000
  • Inattività e cattiva alimentazione: 400,000
  • Consumo di alcool: 85,000

FONTE: numero del 10 marzo 2004 del Journal of American Medical Association


Cattive abitudini: perché non possiamo fermarci: abitudini


10 percorsi facili all'autodistruzione

Tra i motivi:

  • Sfida umana innata.
  • Necessità di accettazione sociale.
  • Incapacità di comprendere veramente la natura del rischio.
  • Visione individualistica del mondo e capacità di razionalizzare le abitudini malsane.
  • Predisposizione genetica alla dipendenza

Penseresti che le persone fossero in una missione ad autodistruzione piuttosto che desiderare l'immortalità.

"Abbiamo scoperto che le persone non stanno cambiando i loro comportamenti", ha detto Cindy Jardine dell'Università di Alberta. "Ma non è perché non hanno ottenuto l'informazione che questi sono grandi rischi". Ha aggiunto: "Tendiamo a vivere per ora e nel futuro limitato, non nel lungo periodo".

Conoscenza killer

In un recente studio, un gruppo guidato da Jardine ha intervistato 1.200 persone in Alberta, in Canada nel 1994 e ancora nel 2005 su ciò che percepivano come comportamenti a rischio. Molti dei partecipanti hanno classificato i comportamenti di stile di vita, come fumare, bere e abbronzarsi, come più pericolosi della riduzione dell'ozono e dell'inquinamento chimico.

In uno studio correlato che si è concluso quest'anno, gli scienziati hanno chiesto ai gruppi di indigeni canadesi perché hanno classificato i comportamenti pericolosi o meno.

Ad esempio, quando gli è stato chiesto di bere e guidare, la maggior parte dei partecipanti ha affermato che potresti farti del male o qualcun altro. Se la gente sa che le sigarette possono ucciderle o bere e guidare potrebbe essere letale, la logica suggerisce che potrebbero smettere. Eppure, anche con questa conoscenza, ha detto Jardine, le persone continuano a intraprendere questi rischi per lo stile di vita.

Lo stanno facendo tutti

Jardine suggerisce diverse ragioni per i risultati contrari. Per esempio, quando un comportamento è socialmente accettato o addirittura considerato desiderabile, le persone tendono a conciliare il fatto che sia un male per loro con l'idea che "tutti lo fanno", ha detto.

"So che questo mi fa male, ma negli ambienti sociali questo mi rende più accettato", ha detto Jardine del ragionamento comune. "Finisce per essere qualcosa che le persone razionalizzano in un modo o nell'altro ed è spesso più facile razionalizzarlo in favore del tentativo di adattarsi al tuo gruppo sociale".

Dipendenza nei tuoi geni

Cattive abitudini: perché non possiamo fermarci: cattive


La vulnerabilità all'abuso di droghe e alcol è stata individuata in un particolare gene.
  • Video News Story

Un modo per far sì che si possa fumare come un camino o mangiare come un maiale è con le esperienze individuali che supportano la tua azione. Ad esempio, potresti dire "Non mi ha ancora ferito" o "Mia nonna ha fumato tutta la sua vita e ha vissuto fino ai 90".

Nel 2004, Jardine ha scoperto che lo stress spostato oltre il fumo di sigaretta è l'abitudine più pericolosa.

"Molti di noi indossano il nostro stress come un distintivo d'onore in questi giorni", ha detto Jardine. Quindi, piuttosto che pensare allo stress come causa di danni fisici al tuo corpo e forse a ferire i rapporti familiari, "le persone spesso si vantano del loro stress come un successo".

Interpretazioni rischiose

In genere la probabilità di contrarre una malattia o di morire da una sostanza o attività è riportata numericamente come percentuale o rapporto [vedi Le probabilità di morire].

Ellen Peters, dell'Università dell'Oregon, ha scoperto che le persone che sono più brave nell'elaborare i numeri guardano le stesse informazioni in modo diverso rispetto alle persone che non hanno una mente numerica, che tendono a fare affidamento più sulla paura che su reali prove concrete. Avere paura del cancro potrebbe guidare le loro decisioni sull'opportunità o meno di fumare o sull'importanza del trattamento per particolari tipi di cancro. Si tratta di emozioni, che Peters suggerisce di fungere da luci guida nelle scelte.

Questa è una delle ragioni per cui ritiene che la campagna "verità" dell'American Legacy Foundation e altre campagne anti-sigarette siano state così efficaci. Gli annunci di verità mostrano immagini raccapriccianti come un cervello sanguinante o un cuore infiammato con testo che asserisce le sigarette come causa. Un annuncio video mostra un topo di dimensioni umane che salta da una stazione della metropolitana e poi collassa sul marciapiede con un cenno a come le sigarette contengono veleno per topi.

La verità fa male... e aiuta

Cattive abitudini: perché non possiamo fermarci: abitudini


La campagna "verità" della canadese American Legacy Foundation si basa su raccapriccianti annunci antifumo come questo di un gigante topo morente. Guarda l'annuncio

Uno studio dell'American Legacy Foundation ha mostrato che il 22% del declino complessivo del fumo giovanile dal 2000 al 2002 è attribuibile alla loro campagna di "verità".

Nessun vaccino contro il cattivo comportamento

Anche gli ambienti sociali e fisici giocano un ruolo importante nel rifornire le cattive abitudini.

Ad esempio, se percepisci che tutti i tuoi amici restano svegli tutta la notte, cuociono al sole tutti i giorni in spiaggia o fanno più pause di fumo durante il lavoro, ciò influirà sulla partecipazione alle attività.

Le patate Couch potrebbero essere incollate alla TV da fattori esterni più che una mancanza di desiderio di essere sani.

"Diciamo alle persone che hanno bisogno di diventare fisicamente attivi, ma in certi quartieri se esci e vai a fare una passeggiata potresti metterti in pericolo da entrambi i traffici che non sono ben controllati o da altri tipi di violenza nel tuo vicinato, "ha dichiarato Andrea Gielen della Bloomberg School of Public Health della Johns Hopkins University.

Presentarsi con campagne pro-salute di successo richiede più ricerca e più strategie, dicono gli esperti.

"Non esiste una singola strategia o un singolo proiettile, non saremo in grado di trovare un vaccino per un comportamento sano", ha detto Gielen. "Dobbiamo essere più creativi, dobbiamo avere diversi tipi di partner e lavorare con persone diverse".

  • 10 percorsi facili all'autodistruzione
  • I rischiosi seguono le orme pericolose dei genitori
  • Le 10 cose peggiori che fanno bene a te
  • Utah Addiction Centers
  • Buon cibo andato male

Supplemento Di Video: Ho accumulato stress e mi fa male lo stomaco! Consigli utili!!.




IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com