Una Truffa Selvaggia: Gli Uomini Delle Caverne Che Non Sono Mai Esistiti

{h1}

La tribù tasaday è stata propagandata per anni prima che la verità fosse rivelata.

Il mese scorso una fotografia pubblicata dal gruppo di advocacy Survival International ha mostrato tribù dipinte in un remoto villaggio di Amazon che brandiva archi. Si diceva che non avessero mai avuto contatti con il mondo esterno.

Alcuni media hanno erroneamente definito la tribù "persa" e precedentemente sconosciuta. Questa settimana la relazione è stata erroneamente etichettata come una bufala dalle altre agenzie di stampa. Alla fine, Survival International ha replicato ieri che non è una bufala. Il gruppo non era perso o sconosciuto, era appena stato "incontattato".

Mentre c'è qualche disputa sull'accuratezza delle etichette come "perso" o "non scoperto" applicato alla tribù (era noto per la prima volta nel 1910), una richiesta quasi identica fece notizia internazionale circa 35 anni fa.

Il 16 luglio 1971, NBC Nightly News, David Brinkley annunciò una sorprendente scoperta:

"Il mondo esterno, dopo forse mille anni, ha scoperto una piccola tribù di persone che vivono in una giungla sperduta nelle Filippine: fino ad ora, il mondo esterno non sapeva di esistere... e non sapevano che il mondo esterno esistesse Il loro modo di vivere è approssimativamente quello dell'età della pietra. "

Nobili selvaggi

La tribù si chiamava Tasaday, e venivano pubblicizzati come "nobili selvaggi", una pacifica tribù in armoniosa coesistenza con il loro ambiente. Vivevano nelle caverne e la loro tecnologia non era mai avanzata oltre le asce e gli strumenti di scavo. La tribù era così gentile e pacata che la loro lingua non aveva parole per "guerra" o "nemico".

Il Tasaday divenne timido, riluttante celebrità in tutto il mondo.

Erano la cover story della rivista "National Geographic", così come un libro popolare di John Nance intitolato "The Gentle Tasaday: Un popolo dell'età della pietra nella foresta pluviale delle Filippine". Il Tasaday fu visitato da funzionari e celebrità, incluso Charles Lindbergh, che scrisse la prefazione al libro di Nance. Erano il soggetto di documentari, special televisivi e dozzine di articoli di riviste.

Però...

Dopo alcuni anni, l'autoproclamato portavoce e protettore del Tasaday, il politico filippino Manuel Elizalde, costruì un muro per proteggere il Tasaday dagli estranei e dallo sfruttamento. Guardie armate erano di stanza per tenere fuori i giornalisti e curiosi; solo a una selezione ristretta di pochissimi fu permesso di visitare la "tribù perduta".

Ma alcuni che sono riusciti a entrare hanno iniziato a dubitare del Tasaday.

Un linguista notò che la tribù aveva parole come "tetto", che sarebbe probabilmente sconosciuto al Tasaday che abitava in una grotta. Alcuni giornalisti hanno sentito voci secondo cui le tribù Tasaday erano in realtà cittadini comuni dei villaggi vicini.

Sebbene ci fosse un certo scetticismo, la verità sulla "tribù perduta" del Tasaday non fu rivelata fino al 1986, quando Ferdinand e Imelda Marcos furono rimossi dal potere.

Con una stretta segretezza e le restrizioni governative perse, un reporter svizzero visitò il Tasaday e scoprì che i membri della tribù vivevano non nelle caverne ma nelle case tipiche della zona. T-shirt e jeans avevano sostituito perizomi per i membri del Tasaday, e hanno ammesso che era stato tutto uno scherzo.

Elizalde aveva convinto gli abitanti dei villaggi locali a fingere di vivere nelle caverne, in cambio di promesse di denaro e aiuti. In effetti, gli abitanti dei villaggi locali che fingevano di essere Tasaday ottenevano poco in cambio. Elizalde, l'architetto della bufala di Tasaday, ha saltato la città nei primi anni '80 con un rapporto di 35 milioni di dollari e un harem di ragazze adolescenti. Morì all'età di 60 anni nel 1997, terminando la saga di un'altra "tribù perduta".

  • I 10 fenomeni più inspiegabili
  • I miti più popolari nella scienza
  • Urban Legends: come iniziano e perché persistono

Benjamin Radford è caporedattore della rivista scientifica Skeptical Inquirer. Ha scritto sulle bufale nel suo libro "Media Mythmakers: come giornalisti, attivisti e inserzionisti ci ingannano". Questo e altri libri possono essere trovati sul suo sito web.


Supplemento Di Video: .




Ricerca


Il Movimento Del Corpo Genera Elettricità In Un Dispositivo Miniaturizzato
Il Movimento Del Corpo Genera Elettricità In Un Dispositivo Miniaturizzato

Da Blood Rain A Green Poo: 10 Weirdest Science Stories Del 2015
Da Blood Rain A Green Poo: 10 Weirdest Science Stories Del 2015

Scienza Notizie


Le Vecchie Foto Dei Ghiacciai Mostrano La Loro Velocità Volubile
Le Vecchie Foto Dei Ghiacciai Mostrano La Loro Velocità Volubile

Scimpanzé Ingannatore Nasconde Munizioni, Esplode Ignari Visitatori Dello Zoo
Scimpanzé Ingannatore Nasconde Munizioni, Esplode Ignari Visitatori Dello Zoo

I Misteri Della Balbuzie Vengono Lentamente Risolti
I Misteri Della Balbuzie Vengono Lentamente Risolti

Tutte Le Orecchie: Gli Elefanti Possono Identificare Le Lingue Umane
Tutte Le Orecchie: Gli Elefanti Possono Identificare Le Lingue Umane

L'Eruzione Più Mortale Del Vulcano Di Kilauea È Stata Rivelata
L'Eruzione Più Mortale Del Vulcano Di Kilauea È Stata Rivelata


IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com