Famoso Geologo Britannico Era Straordinariamente Sbagliato Su Stonehenge

{h1}

Uno studio del 1923 estremamente scorretto su stonehenge ha portato a tutti i tipi di idee sbagliate sulla storia del monumento.

Nel 1923, il famoso geologo britannico Herbert Henry Thomas pubblicò uno studio seminale su Stonehenge, affermando di aver trovato i punti precisi in cui la gente preistorica aveva estratto le pietre.

C'era solo un problema con la sua analisi: era sbagliato. E ci sono voluti dei geologi circa 80 anni per farlo bene, trova un nuovo studio.

"Al massimo, lui [Thomas] era smemorato e sciatto, ma nel peggiore dei casi era ingannevole", ha detto il co-ricercatore di studio Rob Ixer, geologo presso l'Università di Leicester e un ricercatore associato onorario presso l'Istituto di Archeologia dell'Università College London, in Inghilterra. [Foto di Stonehenge: indagando su come è stata costruita la struttura misteriosa]

Oltre a smascherare il lavoro influente di Thomas, i ricercatori hanno annunciato un'ulteriore scoperta di Stonehenge: la gente preistorica probabilmente non ha imbarcato le pietre attraverso il Canale di Bristol sulla strada da dove sono state estratte le pietre, nel Galles occidentale, dove oggi sorge Stonehenge, in Salisbury Plain.

Piuttosto, le persone antiche probabilmente usavano una cosiddetta autostrada interna, anche se questa scoperta deve ancora essere pubblicata in una rivista peer-reviewed, ha detto Ixer e studia il co-ricercatore Richard Bevins, un geologo del National Museum Wales. Una processione così monumentale sarebbe stata come trasportare la navetta spaziale Endeavour in una parata, perché tutti potessero vedere e celebrare, hanno detto gli archeologi.

Un disegno di Stonehenge che mostra le grandi pietre di sarsen (grigio) e le più piccole bluestones (blu) sulla piana di Salisbury. Il nuovo studio si rivolge alle vere origini dei bluestones.

Un disegno di Stonehenge che mostra le grandi pietre di sarsen (grigio) e le più piccole bluestones (blu) sulla piana di Salisbury. Il nuovo studio si rivolge alle vere origini dei bluestones.

Credito: disegno di Jim Turner; Antichità 2018

Il lavoro di Thomas

Per debellare il lavoro di Thomas, Bevins e Ixer indossarono i loro cappelli Sherlock Holmes e esaminarono le mappe di Thomas e campioni di roccia. Thomas (1876-1935) era un geologo del British Geological Survey che trascorse solo un giorno, nel dicembre del 1906, a esaminare Mynydd Preseli (che significa "montagne Preseli" in gallese, anche se oggi molti lo chiamano "Preseli Hills").

Durante la sua visita a Preseli Hills, Thomas raccolse diversi esemplari di dolerite a macchie distintive, un tipo di pietra grigia bluastra dello stesso tipo usata nelle più piccole pietre blu di Stonehenge, ad uno sperone chiamato Carn Meini. Circa 10 anni dopo, la Society of Antiquaries di Londra aveva un pacchetto contenente detriti delle pietre blu di Stonehenge (chiamato per la loro sfumatura bluastra quando bagnati o spezzati) inviato a Thomas e gli chiese di determinare la provenienza delle pietre.

Aprendo il pacco dalla società, Thomas ha immediatamente riconosciuto questi campioni di Stonehenge come pietre identiche di Carn Meini, i ricercatori hanno scritto nello studio. Thomas ha anche identificato un altro punto sul versante meridionale delle colline Preseli, chiamato Cerrig Marchogion, come un affioramento di dolerite maculato.

H. H. Thomas (ultima riga, quinta da sinistra), si trova con i membri del British Geological Survey.

H. H. Thomas (ultima riga, quinta da sinistra), si trova con i membri del British Geological Survey.

Credito: Consiglio di ricerca sull'ambiente naturale del copyright; riprodotto con il permesso del British Geological Survey, immagine P008712; Antichità 2018

Thomas era così ampiamente rispettato che nessuno ha messo in discussione il suo lavoro per decenni. Inoltre, ha portato all'idea che, dopo aver ottenuto le pietre blu da Carn Meini, i popoli preistorici hanno poi viaggiato verso sud, in discesa, fino a Milford Haven, dove a quanto pare hanno prelevato la pietra altare verde-viola di Stonehenge (fatta di arenaria) e quindi forse in barca le pietre sul canale di Bristol come una delle tappe del viaggio di ritorno a Salisbury Plain, ha detto Ixer. [In foto: una passeggiata attraverso Stonehenge]

Una mappa mostra Mynydd Preseli, dove le pietre blu di Stonehenge erano probabilmente estratte e Milford Haven, a sud della costa, dove si pensava che la pietra dell'altare fosse originariamente originata.

Una mappa mostra Mynydd Preseli, dove le pietre blu di Stonehenge erano probabilmente estratte e Milford Haven, a sud della costa, dove si pensava che la pietra dell'altare fosse originariamente originata.

Credito: Richard Bevins e Rob Ixer, Antiquity 2018

Dubbio Thomas

Una sezione sottile di riolite catalogata come BM.69757, descritta da Thomas nel 1923.

Una sezione sottile di riolite catalogata come BM.69757, descritta da Thomas nel 1923.

Credito: Richard Bevins e Rob Ixer, Antiquity 2018

Dopo aver trascorso 10 anni esaminando vari affioramenti rocciosi nelle montagne Preseli, Bevins e Ixer si resero conto che le pietre blu di Stonehenge provenivano, infatti, dalle montagne Preseli, ma da affioramenti completamente diversi rispetto a quelli inizialmente identificati da Thomas.

"Una volta che ci siamo resi conto di aver sbagliato tutto, siamo tornati al materiale che ha usato, gli esemplari che ha usato, le sezioni sottili che ha usato, le mappe che ha usato e abbiamo potuto vederlo più e più volte, ha leggermente cambiato questo - o diciamo che ha dimenticato ", ha detto Ixer a WordsSideKick.com. "Thomas non ha guardato solo più di 20 o 30 sezioni sottili in totale, mentre Richard [Bevins] e io abbiamo guardato un paio di centinaia di sezioni sottili dello stesso materiale, incluso tutto il suo."

Gli archeologi hanno pubblicato i loro risultati in una serie di studi, dimostrando che le pietre blu provenivano da altri affioramenti nelle colline di Preseli: Craig Rhos-y-felin e Carn Goedog, WordsSideKick.com precedentemente riportato. Questi affioramenti sono più a nord di quelli suggeriti da Tommaso nel suo studio del 1923 e a circa 140 miglia (225 chilometri) da Stonehenge.

Nel nuovo studio, gli scienziati hanno osservato che "Thomas era senza dubbio un eccellente petrografo", ma il suo lavoro non era completo, dato che aveva trascorso solo un giorno nelle colline di Preseli e aveva raccolto solo 15 campioni.Inoltre, archeologi e geologi oggi usano strumenti high-tech, come "spettrometria di fluorescenza a raggi X per la geochimica dell'intera roccia, o tecniche di ablazione laser ICP-MS per determinazioni di composizione minerale" a cui Thomas non aveva accesso, hanno scritto nello studio.

Lo studio è stato pubblicato online il 28 giugno sulla rivista Antiquity.

Percorso Bluestone

Gli affioramenti recentemente identificati cambiano completamente il possibile percorso che le persone preistoriche hanno preso mentre trasportavano le pietre a Stonehenge.

Dato che Craig Rhos-y-felin e Carn Goedog si trovano sul lato settentrionale delle colline di Preseli, è improbabile che la rotta proposta da Thomas avrebbe funzionato, ha detto Ixer. Fondamentalmente, le persone preistoriche avrebbero dovuto trascinare le pietre verso sud, su per la montagna e poi di nuovo in discesa - un compito arduo, ha detto Ixer.

"Nessuno avrebbe trascinato le pietre sulle colline di Preseli solo per poi trasferirle a sud verso Milford Haven", ha detto Ixer. E andare al mare dalle pendici settentrionali non è neanche l'ideale. "Devi davvero fare un lungo viaggio in mare lungo tutta la costa meridionale del Galles", ha detto. "Quindi, sembra un suggerimento piuttosto improbabile."

Una mappa del nord del Pembrokeshire, in Galles, che mostra i principali affioramenti rocciosi nelle colline di Preseli.

Una mappa del nord del Pembrokeshire, in Galles, che mostra i principali affioramenti rocciosi nelle colline di Preseli.

Credito: Richard Bevins e Rob Ixer, Antiquity 2018

In precedenza, Thomas e un altro famoso geologo britannico, Sir Kingsley Dunham, avevano espresso l'idea che la pietra dell'altare di Stonehenge provenisse da Milford Haven. Ma una nuova ricerca non pubblicata suggerisce che la pietra dell'altare provenisse dai letti di Senni, una formazione di arenaria che si estende attraverso una parte del Galles fino all'Herefordshire nel Galles orientale, secondo quanto riportato dal Times.

Ora, sembra che la gente preistorica abbia estratto le pietre blu di Craig Rhos-y-felin e Carn Goedog e poi abbia viaggiato nell'entroterra, raccolto la pietra dell'altare a Herefordshire e poi viaggiato verso sud su un'antica "superstrada" a Stonehenge, ha detto Ixer. [In foto: I monumenti nascosti scoperti sotto Stonehenge]

Entrambi i risultati - lo studio appena pubblicato e il lavoro inedito - sottolineano l'idea di non accettare ciecamente il lavoro pubblicato come vangelo, ha osservato Ixer.

"Nessun documento serio negli ultimi 60 anni ha parlato di Stonehenge senza citare Thomas o iniziare con Thomas", ha detto Ixer. "È forse il singolo più famoso documento del 20° secolo di Stonehenge". Ma sebbene l'ubicazione generale delle Colline Preseli fosse corretta, gli affioramenti specifici che Thomas chiamava non lo erano, e questo influenzava il modo in cui la gente pensava a possibili percorsi che le persone preistoriche riportavano a Stonehenge, ha detto Ixer.

"In questo caso, il danno è andato giù per decenni, davvero", ha detto Ixer.

Articolo originale su Scienza dal vivo.


Supplemento Di Video: ? GRANDES DESASTRES NATURALES DE LA HISTORIA,DOCUMENTAL DE HISTORIA,DOCUMENTAL,BEST DOCUMENTARIES.




Ricerca


Angkor Wat: Storia Del Tempio Antico
Angkor Wat: Storia Del Tempio Antico

Primi Alveari Da Biblical Israel Discovered
Primi Alveari Da Biblical Israel Discovered

Scienza Notizie


Snakebite Velenoso Catturato In Una Foto
Snakebite Velenoso Catturato In Una Foto

Felice Giorno Della Terra! 6 Libri Da Leggere Per Celebrare Il Pianeta
Felice Giorno Della Terra! 6 Libri Da Leggere Per Celebrare Il Pianeta

Beyond Cold: Come Funziona Il Mondo A -459 Gradi
Beyond Cold: Come Funziona Il Mondo A -459 Gradi

Perché La Religione Rende Le Persone Più Felici (Suggerimento: Non Dio)
Perché La Religione Rende Le Persone Più Felici (Suggerimento: Non Dio)

I Macelli Non Sono La Soluzione Per La Sovrappopolazione Dei Cavalli (Op-Ed)
I Macelli Non Sono La Soluzione Per La Sovrappopolazione Dei Cavalli (Op-Ed)


IT.WordsSideKick.com
Tutti I Diritti Riservati!
La Riproduzione Di Qualsiasi Materiale Consentito Prostanovkoy Unico Collegamento Attivo A Un Luogo IT.WordsSideKick.com

© 2005–2019 IT.WordsSideKick.com